Punti focali

1. L’apprendimento esperienziale e la consapevolezza di sé a livello corporeo come fattori chiave per il miglioramento della qualità della vita e per la valorizzazione delle persone con disabilità, con inclusione delle famiglie e degli operatori sanitari.

2. La condivisione degli approcci e l’orizzontalità delle pedagogie relative alla cura come premessa fondamentale al dialogo tra gli operatori del sistema sanitario, le istituzioni e le comunità.

3. La necessità di trasformare le attuali rappresentazioni della disabilità e della malattia, per andare verso un paradigma di salute integrato, non normativo e autogestito.

4. Supporto all’aspetto transculturale dell’apprendimento, nel riconoscimento delle diversità individuali e ambientali.

Leave a Reply