Azioni

1. Raccolta di dati relativi a prassi attuate nei contesti locali, istituzioni e comunità di cura.

2. Organizzazione di workshop su temi e argomenti specifici, tenuti dai formatori delle squadre di lavoro, in base a interessi contestuali ed esigenze locali.

3. Incontri per lo scambio di esperienze nel lavoro con bambini e adulti con bisogni speciali.

4. Interventi di docenti ed esperti invitati a eventi aperti al pubblico esterno (laboratori, conferenze, tavole rotonde, ecc.).

5. Presentazione di materiale di documentazione che illustri i processi in corso.

6. Raccolta di dati e relazioni su tutte le attività allo scopo di verifiche e valutazioni periodiche e conclusive.

Leave a Reply